Procedura di sanatoria e novità per le periferie

0
608

La giunta regionale riaccende le periferia. Questo emendamento, fortemente voluto da Zingaretti e Valeriani, è destinato ad rilanciare le periferie Romane

Grandi novità nel settore dell’inquilinato e dell’edilizia residenziale pubblica grazie alle modifiche apportare da un emendamento in consiglio regionale. Tutti coloro che fino al 23 maggio 2014 sono stati riconosciuti come assegnatari senza titolo da Ater, potranno fare domanda di sanatoria. Saranno esclusi tutti i soggetti che hanno occupato sottraendo l’alloggio ad un legittimo assegnatario. Una soluzione equa, che continua la lotta al fenomeno illegale delle occupazioni abusive e che al contrario permette di sanate tutte quelle situazioni create dalla rigidità della normativa precedente.

Novità anche per chi sia risultato irregolare dopo il 23 maggio 2014. Per questi casi sarà possibile accedere al bando, rimanendo all’interno dell’alloggio e quindi senza andare ad ingrossare le fila dell’emergenza abitativa. Se in due anni riusciranno a raggiungere il punteggio utile all’assegnazione potranno rimanere nel proprio alloggio, in caso contrario dovranno riconsegnarlo.

Altro elemento innovativo delle modifiche è il procedimento di snellimento delle procedure burocratiche dell’ampliamento del nucleo familiare che passano da essere una domanda rivolta all’ATER ad una semplice comunicazione con effetti immediati.

Novità importanti anche per le periferie. Tramite la misura dell’abbattimento del 50% canone di locazione dei locali commerciali ATER dei quartieri periferici si tutelano ed incentivano i servizi nei quartieri più bisognosi della città ed oggi caratterizzati da una progressiva chiusura dei servizi anche più essenziali. In arrivo anche nuove procedure per sanare le morosità pregresse tramite meccanismi di dilazione.

Insomma, questa è una sanatoria equa, che incide sui problemi veri dell’inquilinato e che riaccende le periferie. Con questa modifica ci troviamo di fronte ad una vera e propria riforma del sistema dell’edilizia pubblica.

A breve arriveranno degli articoli di approfondimento sulle nuove procedure.

Vuoi maggiori informazioni? Contattaci:

    Utilizzando questa form, accetti che i dati da te forniti inseriti siano utilizzati e immagazzinati dal sito. I l'immagazzinamento dati è funzionale al solo disbrigo delle richieste di informazioni e contatti.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here